Vai al contenuto

Zecchinato ci dà un taglio: “Per l’ Este mi sono rasato i capelli”

ESTE. Con il baffo sbarazzino e i capelli raccolti alla  Osvaldo, fino a qualche giorno fa, si poteva scambiarlo per il bomber della Roma ma Alessio Zecchinato, al momento della firma con l’Este, ha deciso di tagliare via tutto. «Avevo promesso che a cose fatte mi sarei dato una spuntatina. Alla fine mi sono rasato un bel po’ … » scherza il 22enne, originario di Due Carrare. « Somiglianze a parte non mi ispiro a nessuno in particolare. Mi piacciono tutti i giocatori che fanno gol, anche perché devo farli anch’io … ». E’ deciso e concentrato, il ragazzo. E non potrebbe essere altrimenti, visto il passato tra le giovanili di Padova, Chievo e Udinese, e le esperienze tra Serie D ed Eccellenza con le maglie di Monselice, Virtus Vecomp, CastelnuovoSandrà e Clodiense. Nel suo curriculum c’è pure la nazionale Under 18 dilettanti.

Insomma, le squadre che ha girato sono tante, le reti segnate pure, proprio quelle che servono all’Este di mister Gianluca Zattarin, che ha premuto per il suo arrivo dopo l’addio di Sottovia, accasatosi al Marano: «L’estate scorsa c’è stato qualche problema in corso d’opera con la Clodiense, motivo per cui ho chiesto al dg Tognon di allenarmi con l’Este» racconta. « Quando a ottobre è arrivata la chiamata del Mezzocorona sono andato via a malincuore perché mi ero affezionato tantissimo ai ragazzi ». Poi è arrivata la svolta: «Sì, è stata la chiamata di Zattarin. Mi ha chiesto se volevo tornare a Este, ma questa volta per un ruolo da protagonista. Avrei pagato oro per giocare in questo gruppo, ora ne ho la possibilità». L’arrivo di Zecchinato dovrà aiutare i giallorossi a risalire la classifica, finora un po’ avara di entusiasmi: « Mi sono visto quasi tutte le partite, questa classifica è falsissima. Il decimo posto è troppo poco, l’Este gioca bene . E’ andato perso qualche punto per strada, è vero, ma siamo una delle cinque squadre più forti del girone».

Alessio dedica il 100 % delle sue energie al pallone anche perché, come dice lui stesso, «pur essendo dilettanti ci alleniamo ogni giorno e non è facile trovare una piccola occupazione».Il tempo libero lo dedica alla fidanzata Angelica  o al suo i-Pod, dove ascolta soprattutto musica italiana. La canzone preferita? « L’esultanza del pubblico quando faccio gol. Non c’è melodia più bella ».Immagine

Categorie

CALCIO

Annunci

Francesco Vigato Mostra tutti

Sono nato a Este, ridente cittadina della provincia di Padova, il 12 gennaio 1990.
Ex calciatore dilettante, mi sono avvicinato al mondo del giornalismo dopo gli esami di maturità. Dal 2009 collaboro con il Mattino di Padova, quotidiano che mi ha permesso di diventare Giornalista Pubblicista.
Ho conseguito la laurea in Giurisprudenza all'Università degli Studi di Padova con una tesi in Diritto Costituzionale Tributario e attualmente svolgo il tirocinio forense in uno Studio Legale patavino.
Mi interesso di vino: amo i bianchi aromatici ma soprattutto le bollicine.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: