Vai al contenuto

«Come si promuovono le bollicine trentine? Aprendo le cantine agli appassionati». Abbiamo parlato di turismo del vino e commercializzazione con Clementina Balter.

IMG_1514
L’Azienda Agricola Balter a Rovereto

Lo ammetto: ho un debole per l’Azienda Agricola Balter. È stato uno dei miei primi assaggi di Trentodoc e, di questo ne sono certo, la prima visita di una cantina del Trentino.

I 10 ettari di vigneto di Balter si trovano nelle vicinanze del magnifico castelletto che domina  la città di Rovereto. Nicola e Giacomo Balter sono vignaioli tosti e certosini, Clementina – la mente commerciale di casa  – è responsabile amministrativa e ambasciatrice delle etichette aziendali.

Negli anni “Clem” è riuscita a far conoscere gli spumanti Balter (che produce anche ottimi vini fermi, rossi e bianchi) con grande tenacia e conoscenza delle dinamiche, diventando esponente di spicco de “Le Donne del Vino”, associazione costituita da produttrici, enologhe,  sommelier, ristoratrici o comunque comunicatrici del mondo del vino.

Con lei abbiamo parlato della promozione delle bollicine Trentodoc e delle etichette dei piccoli produttori. Ecco cosa ci ha raccontato…

Clementina Balter, come si trasmette al consumatore la propria filosofia aziendale?

IMG_1513
Clementina Balter

«Penso che la cosa migliore sia attirare turisti e appassionati in cantina. Mostrare il luogo di produzione, il vigneto e ovviamente la cantina è il modo migliore per far vedere ciò che sta dietro a quella che potrebbe sembrare una semplice bottiglia di spumante. Vogliamo far capire a chi si avvicina alla nostra realtà che non siamo un’industria e che teniamo al nostro territorio, che è pure quello in cui viviamo 365 giorni all’anno».

A quanto pare, dunque, le degustazioni e le rassegne enogastronomiche non bastano …

«Sono importanti, certo, ma la cosa migliore è farsi trovare in cantina, soprattutto nel week-end, quando la gente non ha impegni di lavoro e può dedicarsi alle visite. Alle varie kermesse noi potremmo dire che la nostra è l’azienda più bella del mondo e che pratichiamo questo o quel tipo di agricoltura. Invece no: la visita è un modo trasparente per presentarsi».

FullSizeRender 4
L’elegantissimo Balter Brut. L’azienda produce anche un Rosè e una Riserva

I piccoli produttori della Trentodoc quanto soffrono la “concorrenza” con la Franciacorta?

«Anche se il Trentino ha iniziato prima a produrre bollicine, non è mai riuscito a comunicarlo a dovere. Noi trentini siamo come piccoli orsi di montagna che facciamo le cose fatte molto bene ma non lo diciamo a nessuno. Negli ultimi anni, però, la Trentodoc si sta facendo valere alla grande. Si è fatta largo l’idea che le nostre bollicine non sono soltanto un’alternativa a quelle bresciane ma proprio una realtà d’eccellenza. In questo senso, gli agenti svolgono un grande lavoro, ma non dimentichiamoci internet».

A proposito: quanto “pesa” il web nella promozione del vino?

«Tantissimo. Non si può fare a meno un sito web per la presentazione dei prodotti o anche solo per elencare i contatti aziendali. Poi ci sono i social, che servono a far conoscere le iniziative e a raggiungere i nostri clienti. Noi, per esempio, organizziamo ogni anno l’evento “Briciole in Prato”, al quale partecipano moltissimi roveretani ma che permette pure a tutti gli interessati di visitare la cantina. Insomma, il web è un mezzo fondamentale e lo sarà sempre di più in futuro».

Francesco Vigato

 

Annunci

Francesco Vigato Mostra tutti

Sono nato a Este, ridente cittadina della provincia di Padova, il 12 gennaio 1990.
Ex calciatore dilettante, mi sono avvicinato al mondo del giornalismo dopo gli esami di maturità. Dal 2009 collaboro con il Mattino di Padova, quotidiano che mi ha permesso di diventare Giornalista Pubblicista.
Ho conseguito la laurea in Giurisprudenza all'Università degli Studi di Padova con una tesi in Diritto Costituzionale Tributario e attualmente svolgo il tirocinio forense in uno Studio Legale patavino.
Mi interesso di vino: amo i bianchi aromatici ma soprattutto le bollicine.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: