Vai al contenuto

Un successo senza precedenti: pienone da record a Calici di Stelle Euganei. Ecco l’ultima serata…

IMG_3601
Il pienone a Calici di Stelle Euganei

Ragazzi, giovani coppie, compagnie, famiglie, pensionati. Tutti armati di bisaccia, calice e coupon per degustare le eccellenze dei Colli Euganei. Arquà Petrarca ha vissuto una magnifica serata di colori, profumi e musica per l’ultimo appuntamento con Calici di Stelle Euganei, evento che ha stabilito record di presenze, piatti e vini: le scorte di calici sono andate esaurite, così come gran parte delle pietanze proposte degli espositori.Ecco come è andata…

 

LA SERATA. D’altra parte, il Borgo basso di Arquà accoglie centinaia di turisti (si sente parlare in francese, inglese e spagnolo) sin dalle primissime ore della serata. C’è fermento fra i produttori, perché ci si attende un sabato sera da record. Alle 22, infatti, tutto il paese, Borgo alto incluso,  è un vociare entusiasta: c’è chi si gode Serprini, Moscati e Cabernet e chi apprezza cicchetti, antipasti e taglieri. [E chi, ovviamente, non si fa mancare entrambe le cose!]

GLI ASSAGGI. Spiccano per curiosità e ricerca la Crema fredda di patate e porri con cozze profumate al basilico del Ristorante La Frutteria di Torreglia (ottima come dessert anche la bavarese alle pesche e alle noci) abbinata al Manzoni Bianco dell’azienda Quota 101 di Teolo mentre il crostino al baccalà mantecato del Ristorante Pizzeria San Marco di Arquà è un inno alla delicatezza. Ha grande successo l’ Oca burger di Michele Littamè, una genialata che richiama i fast food all’americana con ingredienti (presidio SlowFood) tipicamente nostrani. 

I VINI. C’è spazio anche per le bollicine, con il Serprino frizzante di Veronese di Valnogaredo – un must dei Colli – e il Brut Rosè “Dea Santa” della Fattoria Monte Fasolo, curioso per l’assemblaggio di Pinot Nero, Pinot Grigio e Moscato Bianco.Sopraffino è il Moscato vendemmia tardiva “Reitia” di Ca’ Lustra di Faedo di Cinto Euganeo, mentre si ritorna sui binari prettamente euganei con l’interpretazione del Serprino di Colle Mattara di Carbonara di Rovolon.

Risalendo le vie del Borgo, è impossibile non rimanere estasiati da tanto calore e voglia di novità, tant’è che gli assaggi diventano addirittura argomento di discussione fra gli appassionati.

Che dire? Calici di Stelle ha meritato Arquà così come Arquà ha meritato Calici di Stelle.

Alla prossima!

Francesco Vigato

 

IMG_3601IMG_7126IMG_7157IMG_9502IMG_0160IMG_4634IMG_8990IMG_2840IMG_5039IMG_6193IMG_9131

 

 

 

 

 

Annunci

Francesco Vigato Mostra tutti

Sono nato a Este, ridente cittadina della provincia di Padova, il 12 gennaio 1990.
Ex calciatore dilettante, mi sono avvicinato al mondo del giornalismo dopo gli esami di maturità. Dal 2009 collaboro con il Mattino di Padova, quotidiano che mi ha permesso di diventare Giornalista Pubblicista.
Ho conseguito la laurea in Giurisprudenza all'Università degli Studi di Padova con una tesi in Diritto Costituzionale Tributario e attualmente svolgo il tirocinio forense in uno Studio Legale patavino.
Mi interesso di vino: amo i bianchi aromatici ma soprattutto le bollicine.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: