Vai al contenuto

La bottiglia della Confraternita: storia, identità e terroir

VALDOBBIADENE. Identità e “terroir”.  Dal 1946 la Confraternita di Valdobbiadene è una fantastica realtà. Che non rappresenta solamente il prodotto ultimo delle colline della Marca, ma anche storia e modus operandi di chi ,da sempre, dedica anima e corpo al proprio vigneto. Immagine

Da questa unione di intenti – che coinvolge 66 produttori – è nata la bottiglia “Valdobbiadene Docg”, il cui utilizzo viene autorizzato e controllato dalla Confraternita stessa.

« La bottiglia “Valdobbiadene” è il simbolo del nostro territorio e del nostro vino » spiega Enrico Bortolomiol, “primo confratello” e titolare della Ciodet Spumanti. « Le aziende che la utilizzano devono rispettare tutti i canoni del buon prosecco, pena esclusione dalla Confraternita e revoca del permesso di utilizzo della bottiglia».

Ogni anno, tra i produttori della Confraternita, viene selezionato ( con una degustazione a etichetta coperta) il vino che rispecchia maggiormente le caratteristiche del Docg, ottenendo così la licenza di commercializzazione di 5000 bottiglie da collezione (numerate) con il sigillo della Confraternita di Valdobbiadene.

Immagine

Ma quali sono le caratteristiche tipiche del buon Prosecco?

         bottiglia_confraternitaDeve essere Di Origine Controllata e Garantita (DOCG)

          Colore: Giallo paglierino con riflessi verdolini

          Profumo: intenso ed armonico con sensazioni aromatiche fruttate complesse di mela verde, albicocca, pesca e floreali di acacia, leggermente speziato di verde-timo

          Gusto: Elegante e vellutato; equilibrato e piacevolmente persistente.

La Confraternita comprende produttori, esperti ed esponenti di spicco del mondo vitivinicolo. Un sodalizio dove tutti devono essere utili alla causa, verso la valorizzazione del prodotto finale, che deve rispecchiare in toto il magnifico anfiteatro delle colline di Conegliano-Valdobbiadene.

Francesco Vigato

Francesco Vigato Mostra tutti

Sono nato a Este, ridente cittadina della provincia di Padova, il 12 gennaio 1990.
Ex calciatore dilettante, mi sono avvicinato al mondo del giornalismo dopo gli esami di maturità. Dal 2009 collaboro con il Mattino di Padova, quotidiano che mi ha permesso di diventare Giornalista Pubblicista.
Ho conseguito la laurea in Giurisprudenza all'Università degli Studi di Padova con una tesi in Diritto Costituzionale Tributario e attualmente svolgo il tirocinio forense in uno Studio Legale patavino.
Mi interesso di vino: amo i bianchi aromatici ma soprattutto le bollicine.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: