Vai al contenuto

«La Val di Cembra è il paradiso delle bollicine italiane». La nostra intervista ad Alfio Garzetti di Opera Vitivinicola

Alfio Garzetti è un vulcano. Un vulcano d’orgoglio, verrebbe da dire, soprattutto quando

AAEAAQAAAAAAAAikAAAAJGVjMDAzOTAzLWM3MzMtNDc4Zi1iODI2LTdmMGZhNDQ0YmEzMg
Alfio Garzetti

parla della sua terra, la Val di Cembra, considerata una sorta di giardino dell’Eden delle bollicine.

E non solo: il co-patron (insieme a Bruno Zanotelli) di Opera Vitivinicola illustra le etichette del sodalizio di Giovo (frazione di Verla, piccolo comune della Provincia di Trento) con la soddisfazione di chi è cosciente di aver realizzato prodotti di pregio, «tutti spumanti, perché in questo fantastico mondo ci vuole anche un po’ di specializzazione», le sue parole.

11227793_751353784981045_8300766404848584999_o
Vigneti in Val di Cembra

La Val di Cembra, dicevamo: una striscia di terra che abbraccia le Dolomiti di Fiemme, fra piccoli centri abitati e meravigliosi pendii. «Una zona perfetta», spiega Alfio Garzetti. «in cui le caratteristiche pedoclimatiche possono considerarsi uniche per la produzione di champenoise. C’è una forte escursione termica, anche 15-16 gradi fra giorno e notte, che permette di raggiungere un’acidità perfetta delle uve. Altra caratteristica è l’altitudine, con vigneti terrazzati fra i 500 e i 700 metri e un’esposizione da est a ovest che regala la luce solare agli acini per tutto l’arco della giornata. Qui, infatti, si vendemmia a settembre, mica a fine luglio come in altre zone spumantistiche!». La conformazione del terreno è la ciliegina sulla torta: «Porfido e pietra lavica», prosegue lo spumantista Garzetti, «conferiscono mineralità ed elementi sapidi unici alle basi spumante. Proprio per questo la Val di Cembra è probabilmente la zona più vocata a livello italiano. Un terroir fantastico».

Le bollicine, si sa, devono raccontare un territorio. «E l’obbiettivo di Opera è quello di far ritrovare al consumatore le altitudini, la freschezza e la roccia nel calice. Le Trentodoc vengono definite le “bollicine di montagna”, ed è proprio questa forte identità territoriale che vogliamo comunicare con i nostri vini». L’azienda, nata nel 2007 dall’unione d’intenti di Garzetti e Zanotelli, si è posta come obbiettivo quello di realizzare spumanti «di grande finezza ed eleganza», sottolinea il titolare. «Ma anche grande pulizia e precisione. Chi sceglie Opera deve riscoprire l’alta montagna in ogni sorso. Ecco perché stiamo proseguendo sulla via del “non dosato”, che permette di dare un’impronta molto schietta agli spumanti trentini».

IMG_3570
Opera Millesimato Nature, il nostro assaggio

✅L’assaggio. Abbiamo assaggiato per Vita, calcio e bollicine l’Opera Nature 2011, 100% Chardonnay. Con il suo giallo paglierino acceso, questo Trentodoc si fa apprezzare per i sentori di frutta e fiori, con un leggero ma puntuale richiamo al lievito. Il sorso è affilato, fresco, minerale e con un’acidità apprezzabilissima. Una bollicina elegante che invita al rabbocco. Perfetto con una frittura di calamari.

Francesco Vigato

Francesco Vigato Mostra tutti

Sono nato a Este, ridente cittadina della provincia di Padova, il 12 gennaio 1990.
Ex calciatore dilettante, mi sono avvicinato al mondo del giornalismo dopo gli esami di maturità. Dal 2009 collaboro con il Mattino di Padova, quotidiano che mi ha permesso di diventare Giornalista Pubblicista.
Ho conseguito la laurea in Giurisprudenza all'Università degli Studi di Padova con una tesi in Diritto Costituzionale Tributario e attualmente svolgo il tirocinio forense in uno Studio Legale patavino.
Mi interesso di vino: amo i bianchi aromatici ma soprattutto le bollicine.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: